IL MATRIMONIO - Poveri invitati!

 

Ogni donna quando pensa al giorno del proprio matrimonio, immagina tutto come una fiaba, un vestito da principessa, un castello e un principe che lo aspetta all’altare.                                                                                    

Col passare del tempo la concezione di matrimonio è cambiata.

Ma ci sono persone che hanno la fobia di cose molti particolari!
Infatti fino alla fine del 1800, i matrimoni si festeggiavano a casa dei genitori invitando solo le rispettive famiglie, la sposa indossava un abito semplice ,un velo corto, e doveva essere tutto molto ordinato.                                                      
All’inizio del 1900 invece iniziano a diventare veri e propri ricevimenti.Il bianco è diventato la scelta abituale per le spose e la danza diventa una parte popolare della celebrazione del matrimonio.
    

Le Spose si avvalgono sempre più spesso di wedding planner professionisti, che curano gli allestimenti della sala, i fiori, le bomboniere, contattano fotografi, noleggiano macchine di lusso, e soprattutto ingaggiano Artisti, cover band, cabarettisti, piano bar, maghi e comici
                      

La scelta della location resta il dramma di tutti i futuri sposi, entrando addirittura in conflitto familiare per la scelta dell' Hotel, della Villa Cerimoniale, del Castello ecc.. e proprio mentre gli sposi organizzano la loro "Favola" gli invitati alle Famose Nozze, iniziano a conservare parte dello stipendio per le Spese Impreviste.

UNA DOMANDA NASCE SPONTANEA: MEGLIO OGGI O PRIMA DEL 900?