Mangiare Bene


Mangiare bene è importante, ma che cosa significa “mangiare bene”? E a che cosa serve?

Mangiare bene vuol dire scegliere correttamente le tipologie di alimenti, in funzione del loro apporto calorico e della loro composizione, e mantenere un’alimentazione varia ed equilibrata.

Questo è possibile se si consumano diverse tipologie di alimenti, come frutta e verdura, pasta, pane, riso, biscotti, patate, latte, yogurt e formaggi ma anche carne, pesce, uova, legumi in quantità e frequenza (giornaliera o settimanale) adeguata, secondo quanto indicato dalla piramide alimentare.

Quest’ultima, è un modello nutrizionale che si articola su sei livelli in cui sono disposti i diversi gruppi di alimenti, con, alla base, gli alimenti di origine vegetale, ricchi di vitamine, sali minerali, fibre e acqua; salendo di livello, si ritrovano gli alimenti che forniscono maggiore energia, da consumare in minore quantità.

Pochi grassi, senza eccessi
Sì alla merenda, ma cercando di diversificarla, senza che sia troppo ricca e abbondante per evitare che poi il bambino salti la cena.

L’importanza della merenda è stata confermata oltre che dai consumatori, anche da numerosi studi di settore tra cui quello condotto dall’INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per l’Alimentazione e la Nutrizione) che ha rilevato come questo pasto debba costituire almeno il 7% dell’apporto calorico giornaliero e debba essere sempre varia e consumata almeno 2 ore prima della cena.

Inoltre… Tanti liquidi, soprattutto acqua, perché bere è fondamentale per il nostro organismo.

Mangiare è un piacere, non un obbligo: bisogna far comprendere ai più piccoli che mangiare è divertente, oltre che piacevole. Stare a tavola significa nutrirsi, quindi l’alimentazione deve essere varia e saporita,

I cibi non si dividono in “buoni” o “cattivi”: dovrebbero essere consumati tutti i gruppi di alimenti presenti nella piramide alimentare per essere sicuri di assumere tutti i nutrienti. 

È la quantità che va controllata. Il pane e la pasta sono fondamentali: l’organismo deve avere a disposizione l’energia, le vitamine e i minerali necessari; i carboidrati sono essenziali e dovrebbero apportare all’incirca la metà delle calorie della dieta.

Frutta e verdura devono essere sempre consumati in abbondanza: tra pasti principali e merende bisognerebbe mangiare 5 porzioni di frutta e verdura ogni giorno, per assumere vitamine, minerali e fibre nelle giuste quantità.