SELFIE - ATTENZIONE

 

Con la parola selfie si intende una fotografia che una persona scatta a sè stessa, preferibilmente con uno smartphone, per poi condividerla sulla rete.

Il primo “selfie” è stato scattato nel 1839 da un fotografo statunitense , ma è dal 2010 che è ritornato di moda, grazie all’uscita dell’iphone 4.

Infatti nel 2014 è stata eletta la parola dell'anno del vocabolario inglese OXFORD.

L’obiettivo principale del selfie non è quello di fare delle foto, ma di ritrarre se stessi in momenti più o meno significativi della propria giornata, condividere l'immagine su un social e infine aspettare che amici e conoscenti commentino l'immagine in modo da poter ampliare la nostra rete sociale.

Come ogni cosa esistono i pro e i contro.

Molte sono le persone che pubblicano le proprie foto mettendosi in gioco affrontando la loro timidezza, migliorando  la fiducia in se stessi e cercando si superare le proprie insicurezze, ma allo stesso tempo, i più giovani esponendosi, rischiano di attirare malintenzionati, subire offese e cyberbullismo soprattutto per invidia.

Secondo diversi studi eseguiti negli Usa, alcuni psichiatri affermano che i selfie hanno provocato patologie a livello psicologico e mentale.

Non a caso è stata chiamata “Selfite” la patologia che indica la mancanza di autostima e di lacune in intimità.